Straordinari: pagarli, non pagarli o compensarli con tempo libero?

Ulteriori consigli per clienti commerciali

Sono tenuto a retribuire le ore di lavoro in più dei miei dipendenti?

La risposta dipende da due fattori: contratto di lavoro e posizione del dipendente. Il contratto di lavoro può prevedere la compensazione delle ore di lavoro prestate oltre il normale con tempo libero di durata almeno pari al lavoro effettuato in più, anche se comunque entro determinati limiti. In assenza di pattuizioni scritte in tal senso – né nel contratto di lavoro individuale, né in quello collettivo – il datore di lavoro è tenuto non solo a retribuire il lavoro straordinario, ma anche ad applicare una maggiorazione minima del 25 % rispetto alla normale retribuzione. Va comunque detto che tale obbligo vale solo per le ore di straordinario effettivamente disposte dal datore di lavoro oppure che questi ha accettato che venissero svolte.


Rinuncia alla remunerazione degli straordinari

Il Tribunale federale ha stabilito che non è lecito rinunciare a posteriori alla retribuzione delle ore prestate di straordinario, dato che tale eventuale rinuncia va fissata contrattualmente, e quindi in anticipo. Anche in questo caso vale comunque un tetto massimo: tale rinuncia può valere infatti solo nell'ambito della durata massima del lavoro fissata dalla legge. In altri termini: in molti casi è possibile concordare la non remunerazione delle prime 60 ore di straordinario effettuate durante l'anno civile. Tale valore non vale tuttavia per i lavoratori dell'industria e per chi lavora 50 ore settimanali.

Dirigenti

Anche i dipendenti con mansioni direttive, i quadri e i dipendenti attivi nel servizio esterno hanno diritto alla remunerazione degli straordinari. Perfino dirigenti e quadri specialisti possono essere tenuti a rinunciare alla remunerazione degli straordinari solo in presenza di un accordo scritto in tal senso. Diverso invece è il caso in cui il datore di lavoro rinunci espressamente a fissare la durata del lavoro (orario di lavoro settimanale) di un membro dei quadri in quanto si attende un impegno (elevato) commisurato alla remunerazione.

L’assicurazione perfetta per voi?
La troviamo con una consulenza individuale.
Richiedi una consulenza
POTREBBE INTERESSARVI ANCHE QUESTO

Protezione giuridica aziendale
La nostra protezione giuridica vi protegge ogni giorno, adattandosi alle esigenze specifiche della vostra azienda.

Protezione giuridica circolazione per imprese e associazioni
Non è infrequente che un banale incidente sfoci in una causa legale. Con la nostra protezione giuridica circolazione per imprese potete viaggiare sicuri.
Sto ancora aspettando un pagamento che mi spetta per i lavori effettuati: di quali opzioni dispongo per far valere questo mio diritto?